Il Fatto Quotidiano
CERCANO UN UOMO FORTE CHI E'? COS'E'?

Caro Furio Colombo,

Secondo lei l'uomo forte che cercano gli intervistati dei sondaggi  e quello che qualcuno ha visto in Trump sono la stessa cosa?

Silvano

…..

Un fantasma si aggira nella nebbia. Difficile descriverlo perchè si muove male, parla male e nonsembra avere nè fascino nè carisma. Il fantasma al momento ( l'unico su cui si può fare, come nel film su- Frankenstein, l'esperimento per sapere se è lui l'uomo forte) è Donald Trump.

Vediamo i titoli che gli dedica, in un solo giorno, il maggiore giornale americano, il New York Times.

1 - L'inizio disordinato del presidente preoccupa i suoi assistenti.( pag. 1 )

2 - State alla larga dalla Russia se volete un alleato contro  il terrorismo ( pag. 1 )

3 - il Trumpismo non può durare (pag. 16 )

4 -Come riuscire ad ascoltare Trump ogni giorno ( pag. 17 )

5 - Perchè non posso, da conservatore, stare in fila con Trump (pag.17 )

6 - Arrivano i fatti alternativi ( pag. 5 )

7 - Dopo il successo delle marce che cosa faremo? ( pag. 5 )

Come si vede prevalgono le narrazioni sulle opinioni. Le narrazioni sono deliberatamente accurate e confrontate con la versione dell'uomo forte. Quelle dell'uomo forte sono tutte sbagliate. Sbaglia non solo nella comprensibile inclinazione a giurare che la folla era tre volte più grande di quanto accertato e dichiarato dalla polizia di Washington, ma anche nel sostenere ( pensate quanto puòessere innamorato di se stesso un uomo forte ) che mentre lui parlava non pioveva  ( fatto rigorosamente confermato dai meteorologi, dalle immagini televisive  e dalle persone ) ma c'era il sole. ( letterale: "quando ho cominciato a parlare, splendeva il sole" ). Attenzione: nessuno si illuda che quest'ultima frase sia frutto di uno istante  di umorismo ( "quando parlo io spunta il sole"). L'uomo forte, come chi celebra o cerca l'uomo forte, non ha umorismo, perchè la pura e semplice frase " uomo forte", dopo l'Europa nazista, fascista, e il mondo di Stalin, Pinochet, Assad, porta disagio e disorientamento in qualunque conversazione. Noi conosciamo  uomini forti furbi, uomini forti tenaci, uomini forti capaci di illudere mentre opprimono. Ma non  conosciamo uomini forti intelligenti, non  nel senso autoritario di questo nuovo tipo di invocazione.

E di attesa.

FURIO COLOMBO

LETTERA - IL FATTO –26– gennaio-2017 pag. 10

--------------------------------------------

Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano

00193 Roma, via Valadier n. 42

lettere@ilfattoquotidiano.it

 

 
Cookie Policy